María Teresa Fernandez de la VegaQualcuno si chiede ancora perché io ami tanto la Spagna. Una possibile risposta è nel coraggio con cui il governo di questa splendida nazione sta letteralmente bastonando Berlusconi, Calderoli e compagni, su temi delicati quali l’immigrazione e l’integrazione razziale, trattati dal governo italiano in modo a dir poco criminale.

Dopo le dure parole spese dalla Vice-Presidente del Governo Spagnolo, la mitica María Teresa Fernandez de la Vega (foto al lato), ci pensa il Ministro del Lavoro Celestino Corbacho a rincarare la dose.

L’Italia, la mia patria, è diventata un paese razzista, xenofobo. La nostra credibilità internazionale è nulla. Siamo dei pagliacci, leccapiedi di Bush e Putin, e dei fascisti. Non sono mai stato meno orgoglioso di essere Italiano.

Forse, sarà il caso che mi abitui a cantare un altro inno, che sento molto più mio:

¡Viva España!
alzad los brazos
hijos del pueblo español
que vuelve a resurgir.
Gloria a la Patria
que supo seguir
sobre el azul del mar
el caminar del sol.
Triunfa España
los yunques y las ruedas
cantan al compás
del himno de la fe.
Juntos con ellos
cantemos de pie
la vida nueva y fuerte
del trabajo y paz.
Annunci