Notizie del giorno di ieri (le avrei scritte ieri, se avessi avuto tempo):
– Acerra (NA): statua della Madonna si muove. La chiesa era gremita di gente a causa di un matrimonio. Sembra che la Vergine si sia diretta a grandi passi verso la sposa e le abbia tirato un bel ceffone gridando: "puttana, togliti quell’abito bianco!". Vista la quantità di fedeli che, qualche ora dopo, fotografavano la statua con il telefonino, c’è anche chi ha ipotizzato che la Madonna fosse solo gelosa di Adriana della TIM.
– Vietato scrivere "Ciao, mamma" sulla lapide della propria genitrice. In un paese che non ho fatto in tempo a notare, qualcuno ha scatenato vibranti polemiche sulla scelta di due sorelle che, sulla tomba della madre avevano fatto incidere una scritta commemorativa (peraltro molto dolce: se l’avessi ritrovata l’avrei riportata volentieri) che iniziava, appunto, con quel saluto: "Ciao, mamma". E qualcuno ha pensato che si trattasse di una cosa di cattivo gusto. Giusto. D’ora in avanti potremo scrivere solo "Brutta troia, quella sera non potevi andare al cinema?". Mi sembra molto più appropriato.
Quando si dice che il mondo è strano, non è solo un modo di dire.

Annunci