CITTÀ DEL VATICANO – Equiparare le coppie di fatto, gay o eterosessuali, al matrimonio causa "danni alle nazioni". Il Papa torna a "chiedere a leader religiosi e civili di preservare la sacra istituzione del matrimonio" in un discorso rivolto al nuovo ambasciatore di Norvegia Lars Petter Forberg. Riflettendo sull’eclisse "del senso del sacro" che si registra nelle società del Nord Europa, Wojtyla mette in guardia dai pericoli che queste corrono: "le distorsioni del secolarismo e del pragmatismo -afferma- producono una distorsione sulla realtà del matrimonio, vale a dire una alleanza che dura tutta la vita e che si basa sulla reciproca e generosa donazione, sull’amore incondizionato. Queste distorsioni possono solo causare danni alle fondamenta stesse e alle legittime aspirazioni delle nazioni".
(fonte: www.gay.it)

Che dire?
Evviva!
Io però non riesco proprio a vedere il nesso…

Annunci