E’ successo ancora. Non si sa come, non si sa perché. Gli americani dovevano votare il capo del mondo, e meno del sessanta percento di loro s’è presa la briga di alzare il culo dal divano per adare a fare una croce su un pezzo di carta. E tutti i giornali titolano “altissima affluenza alle urne”.
E il tragico è che ha vinto ancora lui, ancora Bush.
Altri quattro anni di guerre e terrorismo assicurati.

Annunci