Oggi mio padre è uscito in giardino e ha trovato, gettato in malo modo sulla siepe, un pacco postale di cartone bianco. Chiedendosi come mai il postino avesse compiuto un atto così barbaro, e chiedendosi cosa mai potesse contenere un pacco intestato a suo nome, e assolutamente non richiesto e inatteso, immaginatevi un po’ la sua sorpresa quando ha letto sull’etichetta: “SKY PELUCHE”.
Aprendo la confezione, ci siamo trovati davanti ad un orrendo mostriciattolo azzurro e viola, di pessimo gusto e di cattiva fattura, che ci guardava con aria sorniona, quasi come ci irridesse sotto i baffi per la bella inculata che ci siam fatti dare da quei monopolisti dell’etere. Il primo istinto è stato quello di bruciare tutto: pacco e mostro. Tanto oggi c’è pure il vento, e non fa caldissimo, quindi andrebbe bene anche nel camino. Ma poi abbiamo pensato che la plastica fa una puzza tremenda, e allora siamo giunti alla conclusione che fosse meglio darlo in pasto ai cani (o meglio, alla cagna: la Magò!), poi però ci è venuto in mente che, in effetti, due mostri così potevano anche finire con l’andare d’accordo, e allora niente. E il mostro azzurro-viola è ancora giù sul tavolo, mezzo incartato, mezzo incellophanato, in attesa che si trovi un giusto modo per eseguire la condanna capitale nei suoi confronti. Mia nonna ha proposto di requisirlo lei e di tenerselo in camera sua, e alla fin fine mi sa che opteremo tutti quanti per questa forma (invero piuttosto crudele, conoscendo mia nonna!) di ergastolo.


Ma, a parte l’orrido bestio che ci è stato inviato, ciò che mi schifa degli amici di SKY è ben altro.
Intanto il fatto che, malgrado in Italia sia attivo un ente, il famoso “antitrust”, che dovrebbe prevenire ogni forma di monopolio privato, a tutt’oggi in Italia non esista nessuno in grado di offrire un pacchetto alternativo a quello di SKY.
E poi il fatto che, acquistando un decoder di SKY, buona parte dei canali che normalmente vengono trasmessi in chiaro, come Al Jazeera e quasi tutte le TV straniere, ma anche TV italiane come il mitico Superpippa Channel, non compaiono nell’elenco dei canali preconfigurati, e per vederli bisogna effettuare una procedura piuttosto complessa di sintonizzazione e programmazione del canale stesso. In pratica decidono loro cosa guarderai.
E poi, non so se ci avete fatto caso, ultimamente i canali di SKY sono aumentati parecchio in numero. E in effetti anch’io, che ho l’abbonamento a SKY Cinema, ho visto che i canali dedicati a questo argomento sono praticamente raddoppiati. Già, peccato che tutti i nuovi canali introdotti siano quelli di PrimaFila: pay per view.
E poi mi mandano a casa un peluche, che è talmente brutto e mal realizzato, che la prima cosa che ho fatto è stata guardare se c’era l’etichetta col marchio CE… Purtroppo c’era, altrimenti sai che bella denuncia?

Annunci