Dopo alcuni (direi parecchi!) giorni di astensione più o meno forzata (‘na settimana d’inferno, se vi basta la definizione), tornerò a postare.
Il fatto è che avrei talmente tante cose da raccontare che non so proprio da dove cominciare.
Che dire? La sfiga di Angelo ha colpito ancora, e l’altro giorno, in turno, abbiamo fatto due codici 3 e due codici 2, dopo che lui li aveva pronosticati tutti! Se calcolate che, in due anni, ne ho fatti solo quattro, di codici 3, di cui due in quel giorno, potrete capire facilmente cosa significa tutto ciò!
Poi mi ha scritto un amico che non sentivo da anni: eravamo alle elementari insieme, poi avevamo continuato a sentirci durante le medie e i primi anni delle superiori, poi più nulla. E mi ha fatto molto piacere avere ancora sue notizie.
Poi uno sguardo a ciò che sta succedendo nel mondo: Berlusconi assume il ministero dell’economia ad interim (che se è ad interim come quello degli esteri, possiamo pure star freschi), e convince gli altri ministri europei. Allora, o gli altri sono tutti cretini, o lui è molto furbo, perché ha raccontato loro un sacco di balle e li ha convinti che il migliore, come al solito, è lui.
Perché lui in realtà ha vinto le elezioni, anche se la maggioranza degli italiani ha votato sinistra; perché il governo non è in crisi, anche se i ministri si dimettono uno dopo l’altro, e Fini e Bossi fanno di tutto per minare la solidità del governo stesso; perché lui ha varato un sacco di riforme utilissime, laddove le uniche novità introdotte, a parte le varie leggi sul conflitto di interessi e sul legittimo sospetto, sono quelle del codice della strada, con la patente a punti (cosa della quale si parlava già molto prima che Berlusconi entrasse in carica). Biagi ha scritto: “Se Berlusconi avesse un accenno di tette, farebbe l’annunciatrice”. Purtroppo Berlusconi sta già facendo, e ha sempre fatto, la puttana, con o senza tette.

Annunci