La carbonara che mi sono cucinato oggi era decisamente pessima. Non so cosa sia successo, di solito mi viene squisita. Se lo sapesse Mauro, mi radierebbe dal suo elenco di cuochi personali… Probabilmente è colpa della pancetta congelata: l’ho scongelata col microonde e s’è praticamente cotta anziempo. E anche l’uovo era decisamente troppo crudo.
Sta di fatto che ora ho un mal di stomaco notevole.
Ma questo può anche essere dovuto alle ultime notizie che ho appena appreso dal telegiornale: Polo e Ulivo si scannano per candidare alle ormai prossime elezioni comunali e provinciali quanti più personaggi famosi riescano a reclutare. Così sono partite le candidature di cantanti, personaggi di sport, presentatori televisivi, scrittori, attori… Chiunque abbia un volto noto, un nome conosciuto, e poco cervello, è stato reclutato per questa battaglia così insulsa e inutile. Come si può pretendere che un cantante o un attore faccia politica in modo serio e responsabile? Più che altro, come si può pensare abbia la preparazione necessaria per affrontare le decisioni importanti che la vita del politico comporta?
Altra notizia per me sconvolgente è quella delle recenti dimissioni di Lucia Annunziata: ora la RAI è veramente tutta nelle mani di Berlusconi. E ovviamente chi sta al governo ha già fatto sapere che il posto dell’Annunziata resterà vacante, e non verrà sostituita da nessuno. Ok, molto bene. Così, di cinque consiglieri che c’erano, ne restano solo quattro, e guarda caso tutti e quattro della “maggioranza” (metto le virgolette perché mi auguro che gli Italiani abbiano acquistato un po’ di consapevolezza, anche se ne dubito).
Poche settimane fa è arrivata la condanna, da parte del Parlamento Europeo, del regime di monopolio dell’informazione che esiste oggi in Italia. In nessun altro paese civile le cose funzionano così. Solo noi sembriamo così ciechi e irresponsabili da lasciare che le cose ci passino addosso senza reagire, senza buttare giù a calci nel culo chi ci sta portando alla rovina.

Annunci