E’ da parecchio che non scrivo nulla.
L’ultima settimana, in effetti, è stata parecchio impegnativa.
Sono arrivato addirittura al punto di fare il turno sabato notte, in pubblica.
Temevo peggio, siamo usciti solo una volta (in rosso, però!), per una signora che non è stata bene a casa: crisi cardiaca e respiratoria. Alla fine se l’è cavata con una flebo, e un viaggio piuttosto celere fino al pronto soccorso, attaccata al monitor del defibrillatore e alla bombola dell’ossigeno.
La nottata sarebbe andata benissimo, se non fosse che il tipo che ha dormito in camera con me non avesse ronfato come un mantice per tutto il tempo… E il bello è che è stato pure lui a “convincermi” (mi ha praticamente ricattato) a fare il turno sabato notte (era pure San Valentino, non c’era un cane disposto a fare la notte in pubblica!), con la promessa della tanto agognata abilitazione a milite urgenze…
Che poi non so ancora se mi ha abilitato o meno, visto che quando me ne sono andato, alle otto e quaranta del mattino, lui stava ancora ronfando indisturbato! Che gente!

Annunci