Stasera mi sono guardato il primo tempo del film “The Doors”, che parla [ovviamente…] della storia di Jim Morrison e del suo gruppo.
Non so se dovrei stupirmi o meno della quantità industriale di droga che s’è passato quell’uomo… sinceramente la cosa mi lascia un tantino perplesso.
Certamente non giudico, non credo di averne nessun diritto. Solo, mi lascia perplesso.
Ciò non toglie che, per me, The end è una delle canzoni più belle che siano mai state scritte; e anche Roadhouse Blues o Light my fire o Riders on the Storm o Break on Through sono davvero notevoli…
Li ho conosciuti guardando “Apocalypse now”. La scena iniziale, con gli elicotteri da guerra che seminano morte e devastazione, con la colonna sonora di The End, è una delle più emozionanti della storia del cinema. E non è un modo di dire.
Certo non posso dire di conoscerli, e non posso nemmeno dire che siano il mio gruppo preferito. Nè posso dire che Jim Morrison mi stia particolarmente simpatico (anzi, tutt’altro); tuttavia sono stati e sono tuttora [nella memoria della gente] qualcosa di notevole e di straordinario.

Annunci